Greenbuns


Adoro quando metto in tavola qualcosa di particolare e i mie bimbi la osservano stupiti, chiedendomi come l’ho realizzata, è bello suscitare la loro curiosità e scoprire le loro faccine curiose, forse è proprio per questo che la mia mente non sta mai ferma ed è sempre in cerca di  qualcosa di speciale. Con questi panini morbidi agli spinaci ho fatto proprio centro, per Gabriele sono diventati i panini di Jeco, un piccolo supereroe, il suo preferito, vestito di verde.

Sono sicura però, che questa ricetta coinvolgerà anche i più grandi, sono panini perfetti per dare un tocco speciale al solito hamburger. Dato il periodo di pandemia, ho preferito optare per spinaci congelati, che magari ognuno di noi può reperire più facilmente, o magari ha già nel surgelatore e quindi non deve uscire.

Ingredienti

  • 300g di farina 00
  • 200g di farina manitoba
  • 240g di spinaci surgelati (4cubetti)
  • 100g di acqua
  • 30g di olio
  • 6g di sale
  • 4g gi lievito fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero

Procedimento

Per realizzare i greenbuns, togliete dal surgelatore i 4 cubetti di spinaci e lasciateli decongelare un’oretta circa a temperatura ambiente in una ciotola, oppure per accelerare il procedimento potete metterli nel microonde e decongelarli con la funzione apposita.

Una volta decongelati, nella ciotola, gli spinaci avranno rilasciato acqua, non buttatala, ma versatene altri 100g e con un minipimer frullateli fino ad ottenere una crema liscia.

Nella crema di spinaci versateci anche lo zucchero e il lievito e scioglietelo. Mettete nella ciotola della planetaria le farine, la crema di spinaci in cui avrete sciolto il lievito, l’olio e il sale e impastate con il gancio, fino ad ottenere un composto omogeneo. Se impastate a mano seguite lo stesso procedimento.

Inserite il panetto in una ciotola, copritela con della pellicola e lasciatela lievitare in forno spento per circa quattro ore, fino a che sarà bello gonfio.

Trascorso tale tempo dovrete effettuare le pieghe di rinforzo, stendete l’impasto sul piano infarinato, esclusivamente con le mani, cercando di formare un rettangolo e ripiegate la parte sinistra verso il centro, e poi la destra sulla sinistra.

Otterrete così un rettangolo da cui andrete a tagliare dei pezzi di circa 80g che arrotolerete e poi arrotonderete con le mani.

Adagiate i panini su una teglia rivestita da carta forno, copriteli con un canovaccio pulito e lasciateli lievitare nuovamente per circa un’ora e mezza.

Quando saranno lieviti, spennellateli con acqua e cospargeteli di semini, infornateli in forno statico preriscaldato a 160 gradi per 15 minuti nella parte bassa del foro, in modo che non si scuriscano di sopra e rimangano belli verdi.

Si conservano ben chiusi in una busta di plastica per almeno tre giorni.