Mimosa girella


Quest’anno per la festa della donna volevo fare una torta mimosa particolare, rivisitarla in chiave moderna,  ma la stanchezza degli ultimi giorni da una parte, e il pensiero delle tante donne nei miei stessi panni, dall’altra, mi hanno fatto optare per qualcosa di semplice ma comunque scenografico e diverso.

Ho pensato di fare una torta girella, o roller cake con le basi classiche che uso normalmente per la mimosa, con qualche piccolo ritocco. Questa idea permette da una parte di risparmiare sui tempi di cottura e dall’altra di realizzare facilmente una mimosa diversa dal solito.

Soffici e profumate spirali di pan di spagna abbracciano una golosa crema al limone, dando vita ad un dolce fresco e irresistibile. Vi ho ingolositi a sufficienza?

Allora che aspettate? Azionate le fruste e mettetevi al lavoro!

Ingredienti per la base biscotto:

  • 6 uova
  • 180g di zucchero
  • 180g di farina
  • la buccia di un limone

Ingredienti per la crema

  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 250g di latte
  • 80g di zucchero
  • 35 g di farina
  • la buccia di due limoni
  • il succo di mezzo limone
  • 200ml di panna vegetale

Ingredienti per la bagna

  • 200 ml di acqua
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero

Procedimento

1 Iniziate la preparazione della torta mimosa dal pan di spagna, rompete le uova nella ciotola di una planetaria, versate lo zucchero, la buccia grattugiata di un limone, azionate alla massima velocità e montate per circa 15 minuti. In questo pan di spagna non viene utilizzato il lievito, quindi è necessario montare per lungo tempo le uova con lo zucchero, in modo che incorporino la giusta quantità di aria. Potete realizzare questa operazione anche con uno sbattitore elettrico, purché abbiate cura di montarli per lo stesso tempo.

Quando le uova saranno ben montate, ossia sollevando la frusta, scriveranno, vale a dire che l’impasto disegnerà striscioline che rimarranno visibili sulla superficie per un pò di tempo, la montata è pronta.

Incorporate la farina setacciata, a mano, poco per volta, con movimenti dal basso verso l’alto, delicatamente per non smontare le uova.

Versate l’impasto in una leccarda da forno rivestita da carta forno e lasciatene da parte un poco, che cuocerete in un secondo momento in una piccola teglia e da cui otterrete i dadini di pan di spagna.

Cuocete l’impasto a 180gradi per 15 minuti, poi sfornate e coprite con un canovaccio pulito. Cuocete anche il secondo impasto per 20 minuti.

2 Mentre il pan di spagna cuoce, preparate la crema pasticcera. Pesate il latte e mettetelo a scaldare. In una ciotola montate le uova con lo zucchero e la buccia grattugiata dei limoni, poi aggiungeteci la farina. Versateci poco per volta il latte caldo,  rimettete il tutto sul fuoco fino a che non si addenserà, dovrete mescolare di continuo. Coprite con pellicola e lasciate intiepidire prima di mettere in frigo.

3 Preparate la bagna, facendo bollire per qualche minuto l’acqua con lo zucchero e un altro pezzettino di buccia di limone, spento il fuoco lasciate raffreddare. Quando sarà fredda versateci il succo spremuto di un’arancia.

5 Quando la crema pasticciera sarà fredda, con delle fruste elettriche montatela in modo che ritorni ad una consistenza cremosa, aggiungeteci il succo di mezzo limone e continuate a mescolare,  addizionatela infine con la panna che avrete precedentemente montato.

6 Capovolgete la base biscotto su un piano da lavoro e con una striscia di carta forno di circa 3 cm come guida, realizzate le strisce di pan di spagna.

Con un pennellino da cucina, Inumidite appena la prima striscia, cospargetela di crema e avvolgetela su se stessa.

Fate altrettanto con la seconda striscia ma invece di arrotolarla su se stessa, arrotolatela sulla prima girella, partendo dalla sua fine. Quando avrete ultimato le strisce, con la restante crema coprite il bordo della torta girella.

7 Mettete qualche cucchiaio di crema in una sacca da pasticcere con una bocchetta tonda e liscia misura 10 e andate ad enfatizzare la spirale sopra la torta, fate da un lato qualche spuntone di crema, aggiungete i dadini di pan di spagna e qualche frutto rosso.