Pangoccioli al cacao


I pan goccioli rimandano ad una delle merende più semplici e genuine che, sono sicura ogni bimbo, almeno una volta nella sua infanzia, abbia assaggiato, la cioccolata accompagnata dal pane. E devo ammettere che qualche volta, anche ora da adulta mi piace accompagnare un pezzetto di cioccolato con il pane, un piccolo sfizio che mi fa tornare bambina, che mi fa trovare nuovamente quella leggerezza. 

La stessa leggerezza che sto sperimentando nella casa in campagna, tutto qui scorre lento, i bimbi giocano fuori in giardino mentre io sbrigo qualche faccenda, ci lasciamo accarezzare dal sole e cullare dal vento. Mangiamo sempre con la mia famiglia, ed è bellissimo ritrovarsi tutti ad una tavola con i miei genitori e le mie sorelle. Intanto ciascuna di noi si è sposata ed ha avuto figli, quindi la tavola si è notevolmente allungata e il chiasso triplicato, ma al contempo anche la gioia.

Ma ora torniamo ai pan goccioli, questi morbidi panini che faranno la gioia dei vostri bimbi, io ho pensato di renderli doppiamente golosi, aggiungendo del cacao nell’impasto, sono andati letteralmente a ruba e sono stati apprezzati da tutti.

Ingredienti

  • 300g di farina manitoba
  • 200g di farina 00
  • 250g di acqua
  • 15g di cacao
  • 60g di zucchero
  • 30g di olio di semi
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 100g di gocce di cioccolato
  • 4 g di lievito fresco

Procedimento

Iniziate la preparazione dei pangoccioli dalla realizzazione dello starter, in una ciotola sciogliete il lievito con 100g di acqua ai quali aggiungerete successivamente 100 g di farina, mescolate i vari ingredienti con una spatola, poi coprite e lasciate lievitare per un paio d’ore. Il composto dopo il riposo dovrà risultare pieno di bolle.

A questo punto aggiungete nella planetaria la restante parte di farina e di acqua il cacao, lo zucchero, l’olio, l’uovo e il tuorlo, e lo starter. Montate il gancio e iniziate ad impastare fino ad incordatura. Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro, aggiungeteci le gocce, cercando di spargerle ovunque ed incorporatele.

Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola coperta fino al raddoppio, ci vorranno circa due ore. Ora  rovesciate nuovamente l’impasto sul piano di lavoro, stendetelo delicatamente con le mani a formare un rettangolo ed effettuate le pieghe. 

Ripiegate come se fosse un foglio, prima il lato destro verso il centro e poi la parte sinistra sulla destra, otterrete un rettangolo più stretto che andrete a ripiegare allo stesso modo, capovolgete il quadrato ottenuto, arrotondatelo e rimettetelo a lievitare una nuova volta.

Dopo questa nuova lievitazione staccate dall’impasto pezzi di circa 70g e formate delle palline, adagiandole distanziate su una teglia da forno ricoperta da carta forno. 

Fatele lievitare nuovamente e quando saranno ben gonfi, pennellate la superficie con un pò di latte e un tuorlo. Infornate a 180 gradi per 15 minuti, una volta estratti dal forno copriteli con un panno e fateli raffreddare. Quando saranno ben freddi conservateli in una bustina di plastica ben sigillata.