Tart alle fragole (senza uova, burro e zuccheri raffinati)


Un guscio croccante con mandorle, avena e datteri racchiude, una deliziosa crema di fragole e panna, dolcificata esclusivamente  con sciroppo d’acero. Una fetta di bontà con pochi sensi di colpa. Se siete intolleranti, o vegani potrete sostituire la panna di latte con una vegetale ed il gioco è fatto. Anche le noci possono essere sostituite con pari quantità di mandorle.

Ingredienti guscio

  • 240g fiocchi d’avena integrali
  • 160g mandorle
  • 40g noci
  • 5datteri
  • 3cucchiai sciroppo d’acero
  • 100g olio di cocco sciolto
  • Un pizzico di sale

Ingredienti ripieno

  • 500ml panna fresca
  • 250g di fragole
  • 8g colla di pesce
  • Mezzo limone
  • 5cucchiai di sciroppo d’acero

Procedimento

Mettete i fiocchi d’avena nel mixer insieme alle mandorle e alle noci e riduceteli in polvere, aggiungete ora anche i datteri e lo sciroppo d’acero e continuate a triturare. 

Versare il tutto in una ciotola, aggiungete l’olio di cocco sciolto, il sale, e  mescolate fino ad ottenere un composto tipo sabbia bagnata. 

Ungete una tortiera con fondo estraibile di circa 26cm di diametro e versateci dentro il composto, compattandolo con le mani, fino a formare il guscio. Mettete in forno caldo a 170 gradi  per 25 minuti.

Per l’interno, mettete in ammollo la colla di pesce per una decina di minuti. Scaldate la panna e quando sfiora il bollore aggiungete la colla di pesce strizzata. 

Frullate le fragole con lo sciroppo d’acero e il succo di limone, successivamente aggiungete alla panna tiepida.

 Versate il tutto nel guscio e lasciate in frigo almeno 4 ore a rassodare, meglio se tutta la notte.