Torta fiesta


Volevo preparare questa torta da almeno un paio di anni, esattamente da quando preparai la chiffon cake con orange curd e mi accorsi che questa crema somigliava tantissimo alla cremina della fiesta, ma poi presa da tante altre ricette la misi nel dimenticatoio. 

L’altro giorno una delle mie clienti più affezionate, mi ha chiesto per il compleanno del suo papà una torta fiesta, mi sono detta che era la volta buona per mettere a punto quella ricetta che mi era balenata in mente tanto tempo fa.

Così complici, la mia cucina di stagione che ha come tema un dolce per la festa del papà, con ingredienti di stagione, il fatto che non sapevo cosa preparare oggi per mio marito e la necessità di provare la torta prima di farla per Laura, ho realizzato in poche ore la Torta Fiesta, l’ho fotografata e ho scritto la ricetta.

Quindi se non avete realizzato ancora un dolce per il vostro papà, non avete scuse, prepate tutti gli ingredienti e mettetevi all’opera.

Ingredienti per il pan di spagna

  • 4 uova 
  • 120g di zucchero
  • 120g di farina
  • la buccia grattugiata di un’arancia non trattata
  • 1 cucchiaino di lievito ( se siete alle prime armi con il pan di spagna o non avete la planetaria)

Ingredienti per l’orange curd

  • 300g di succo d’arancia (circa 3)
  • buccia delle arance che si spremeranno
  • 140g di zucchero
  • 40g di maizena
  • 40g di burro
  • 4 tuorli

Ingredienti per la bagna

  • 100 ml di acqua
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • mezza arancia
  • 1 cucchiaio di rum

Ingredienti per la glassa

  • 200g di cioccolato fondente
  • 200ml di panna vegetale per dolci

Procedimento

Iniziate la preparazione della torta fiesta dal pan di spagna, rompete le uova nella ciotola di una planetaria, versate lo zucchero, la buccia grattugiata di un’arancia, azionate alla massima velocità e montate per circa 15 minuti. In questo pan di spagna non viene utilizzato il lievito, quindi è necessario montare per lungo tempo le uova con lo zucchero, in modo che incorporino la giusta quantità di aria. Potete realizzare questa operazione anche con uno sbattitore elettrico, purché abbiate cura di montarli per lo stesso tempo e aggiungete insieme alla farina un cucchiaino di lievito.

Quando le uova saranno ben montate, ossia sollevando la frusta, scriveranno, vale a dire che l’impasto disegnerà striscioline che rimarranno visibili sulla superficie per un pò di tempo, la montata è pronta.

Incorporate la farina setacciata, a mano, poco per volta, con movimenti dal basso verso l’alto, delicatamente per non smontare le uova.

Versate l’impasto in uno stampo da 20/22 cm di diametro e cuocete in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Prima di sfornare, fate la prova stecchino.

Finché il pan di spagna cuoce, preparate l’orange curd. Grattugiate la buccia delle arance, spremete il succo e pesatelo. In un pentolino mettete la buccia lo zucchero e la maizena, mescolate con una frusta per disperdere i grumi, aggiungete poco per volta il succo, continuando a mescolare.  

Mettete il tutto sul fuoco e girate di continuò fino a che non cambierà consistenza addensandosi. Versate ora i tuorli e cuocete per un’altro minuto.

Levate la crema dal fuoco  e aggiungete il burro a pezzetti. Coprite con una pellicola il pentolino e lasciate raffreddare.

Preparate anche la bagna mettendo in un pentolino, l’acqua, lo zucchero e la buccia dell’arancia. quando avrà raggiunto il bollore aggiungete il rum e spegnete. Quando si sarà freddato potrete aggiungere il succo premuto della mezza arancia.

Una volta che le varie preparazioni saranno pronte e raffreddate potrete assemblare la torta. Tagliatela a metà, bagnate leggermente il primo strato, versate la crema e coprite con il secondo strato, bagnando anche questo.

Ora scaldate la panna in un pentolino, fino ad arrivare quasi al bollore, allontanate dal fuoco e aggiungete il cioccolato tagliato a piccoli pezzi, mescolate con una frusta per rendere il tutto omogeneo poi lasciate intiepidire. 

Posizionate la torta su una griglia e quest’ultima su una ciotola, versate sopra la torta la glassa al cioccolato, avendo cura di ricoprire ogni punto e poi di lasciarla sgocciolare. eventualmente fate una seconda passata. 

Lasciate solidificare la glassa in frigo per un quarto d’ora, poi, aiutandovi con delle spatole adagiatela su un piatto da portata e con la glassa rimanente, fate le classiche onde. Se nel frattempo la glassa si sarà solidificata, scaldatela appena sul fuoco o nel microonde.

Prima di consumare la torta lasciatela riposare in frigo per almeno 6 ore.